Vergine e pura sei
e tanto calda da infiammarmi.
Mi palpita il cuore nell’osservarti!
Lo sento scalpitare come un cavallo
che corre verso l’alto e non si ferma,
ma nitrisce e trema.

Così ti guardo, mia Dama
e contemplo il verde dei tuoi occhi,
il bianco della pelle ed il rosso dei capelli.

Ti desidero ardentemente
ed un fuoco, che lento brucia e purifica,
mi porta oltre l’apparenza che percepisco,
oltre i sensi che non oltrepassano il velo.

Vergine e pura sei
e tanto calda da infiammarmi.
Una stella illumina l’essenza
e rimango li, ad osservarti
e non posso far altro che amarti,
non posso far altro che desiderarti.

Così ti guardo, mia Dama
e contemplo il verde dei tuoi occhi,
il bianco della pelle ed il rosso dei capelli.

Nuda io ti voglio, senza apparenze.
Così seguo la stella che illumina e svela,
mi porta oltre la forma che vedo,
oltre la stessa idea che forma il velo.



Aiutaci a crescere con Patreon! Una piccola offerta ci aiuterà e tu potrai godere di alcuni vantaggi.

Become a Patron!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.