È da molto tempo che, affascinato dall’arte speculativa dapprima e contemplativa successivamente, si era pensato di porre in essere un raccoglitore dei pensieri personali e di chi avesse avuto voglia di pubblicare in una rivista.
Serviva qualcosa che avesse avuto il compito di manifestare pubblicamente, anche se con discrezione e comunque riservato a pochi, ciò che, attraverso il lavoro interiore, erano stati i passi compiuti verso la Conoscenza, verso la Verità.
Questi passi, compiuti da Uomini di Desiderio, gridavano fortemente di essere condivisi con chi si è posto nella medesima strada, con chi era già ansioso di poter confrontarsi anche con individui non vicini, ma comunque che erano nel percorso alla ricerca di ciò che è dentro ognuno di noi.
Così, si è cercato di creare una serie di mezzi che potessero essere d’aiuto a questa necessità, senza inventare niente di nuovo, ma sfruttando ciò che i tempi ci offrono e anche qualcosa di più “classico”.

Nasce così il sito web www.rsetheoria.it ed il magazine “THEORIA—Rivista di studi esoterici”.

Questo blog e questa  rivista vogliono porsi come contenitore di pensieri, articoli, poesie e qualsiasi altra manifestazione che si ritenga ispirata al fine di condividere e divulgare il pensiero esoterico in merito a tutte le opere che vengono svolte alla gloria del Supremo Artefice dei Mondi.

Il nome THEORIA deriva dal greco theos cioè “Dio” e orao cioè “vedere”. Letteralmente significa quindi “vedere Dio”, raggiungere una condizione nella quale l’uomo si pone come contemplatore della Verità. In questa Verità l’uomo si identifica, raggiungendo uno stato di ipseità, ovvero di riconoscimento del proprio essere nel divino, che caratterizza il suo pensare, il suo dire ed il suo fare, facendolo dunque divenire un mezzo di espressione del divino su questo piano di esistenza.
Sinonimo di theoria è epopteia, che deriva dal greco epi cioè “su” e optéuo cioè “vedere”. Il termine epopteia veniva utilizzato nei misteri eleusini per indicare appunto lo stato mistico della visione di Dio.
Era il grado che nei misteri eleusini indicava la realizzazione iniziatica, superiore al grado di autoptikos, che indicava lo stato in cui l’iniziato osservava sé stesso.

Sulla base di questa premessa esplicativa, si vuole dunque evidenziare la tipologia di lavori che verranno pubblicati. Lavori che sicuramente sono frutto di una speculazione e quindi della razionalizzazione, ma che comunque hanno origine in un lavoro di tipo contemplativo, un lavoro che permette di poter giungere, attraverso una preventiva purificazione, ciò che sono le più alte vette della Conoscenza. I Testi saranno dunque una razionalizzazione della Conoscenza Intuitiva; ciò ovviamente per quanto possibile e secondo le capacità di ognuno degli autori i quali, non riconoscendosi più come personalità sociali, utilizzano degli pseudonimi che caratterizzano il loro vero essere che ha il compito di manifestarsi in questo tempo.
Secondo la tradizione seguita dagli autori, si parlerà di simbologia massonica, di cabala, di magia cerimoniale e di qualsiasi altra tipologia di Scuola Iniziatica venga seguita; si avrà la possibilità di pubblicare poesie, musica, pittura e qualsiasi altra forma artistica che si ritenga ispirata.
Tutto ciò senza nessuna distinzione di razza, di ideologia, di religione.

Tutti siamo diversi, ma tutti siamo uguali

Tutti siamo scintille che mirano a tornare verso il Pleroma

Spero moltissimo che questo lavoro possa dare la possibilità, a chi ne sente la necessità, di esprimersi liberamente e collaborare con altri Fratelli per far compiere un ulteriore passo in avanti a chi avrà l’opportunità di leggere queste pagine, ricordando sempre che tutto ciò che noi compiamo non è altro che

Alla Sua Gloria