Alla misericordia bisogna giungere,
all’essenza dell’essere manifesto,
concepito ma non espresso,
per poter vedere l’Amore.

I Brillanti illuminano la tua immagine,
potente Re seduto sul trono,
obbedendo ad ogni comando
elargito con lo scettro.

Elementi si pongono sugli assi,
definendo un sistema d’espressione
che compone l’uomo e l’universo,
seppur in senso materiale.

E di fatti bisogna trascenderti,
poiché in te s’esprime il mondo
e per quanto piacere possa dare,
guardo sempre oltre l’Abisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *