Ci alziamo la mattina, facciamo colazione ed andiamo ad affrontare la routine di un continuo e banale sopravvivere dentro ad una realtà che spesso critichiamo perché troppo dura o ingiusta verso i nostri confronti e ciò che desideriamo.

Ma cosa desideriamo? una bella macchina, una bella casa, una bella donna.

In generale si desidera qualcosa di materiale nella quale poi ci identifichiamo. Guardiamo noi stessi e gli altri attraverso un filtro di materialismo.

Noi siamo il nostro nome e ciò che possediamo.

Ecco cosa ci resta: un nome che non abbiamo scelto e qualcosa che non resterà per sempre nostro.

Vi siete mai chiesti se esiste qualcosa oltre tutto ciò?

Vi siete mai chiesti qual’è il vostro vero nome?

Quello che saremmo se avessimo la possibilità di scegliere?

Abbiamo veramente bisogno di un nome e di qualcosa di materiale per “essere”?

Io sono Francesco, ma effettivamente questo è solo il nome con il quale mi conoscete qui.

Forse non è questo il mio nome.

Forse non esiste un nome che possa identificare me, te o gli altri.

Non esiste un nome che possa identificare l’uomo.

Siamo essenza? Credo di si.

Forse Siamo ciò che E’!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.