Maestro Esperto, mostrate al Fratello Apprendista la Pietra Grezza ed insegnategli a fare il suo lavoro di Apprendista.

La frase sopra citata spesso non è parte integrante del rituale per la cerimonia d’iniziazione, ma è indispensabile che ci sia. Infatti, il lavoro di Apprendista Libero Muratore avviene dopo il ricevimento della Luce, la quale potrebbe sembrare uno stadio ultimo del pervenimento alla Conoscenza da parte dell’uomo, ma non lo è poiché tutto quanto accaduto fino a quel momento è simbolico ed è necessario procedere invece all’applicazione vera e propria, tangibile e pratica del lavoro su sé stessi.

Acquista direttamente su Amazon l’ultimo volume della nostra rivista!

Ancora una volta, nonostante quanto già avvenuto secondo la simbologia presente dapprima nel Gabinetto di Riflessione e poi nei Viaggi Iniziatici, si torna a sottolineare la necessità della purificazione, questa volta accennando allo sgrossamento della Pietra Grezza sulla quale, come dovrebbe essere riportato nel Rituale, vengono dati 3 colpi di Maglietto. Questi rappresentano, con una diversa simbologia, i tre viaggi già compiuti all’interno del Tempio durante la cerimonia d’Iniziazione e saranno un ricordo continuo al Fratello Apprendista Libero Muratore per lo svolgimento del proprio lavoro, il quale non deve essere, come purtroppo avviene continuamente nelle Obbedienze di tutto il Mondo, un lavoro esclusivamente di tipo speculativo, ma deve includere, divenendone la parte più importante, un lavoro interiore attraverso l’utilizzo di pratiche meditative alle quali la vera Massoneria si attiene dal principio così come ogni Organizzazione Tradizionale effettivamente fa.

Sgrossando la Pietra Grezza e quindi togliendo i condizionamenti che gli Elementi inducono nell’uomo, l’Iniziato diventa Pietra Cubica rettificata, purificata. Come già scritto precedentemente, il termine “pietra” significa Interprete. Pertanto, rettificandosi, l’Iniziato recepisce la Conoscenza o meglio, diventa Interprete della Volontà di Dio e quindi Suo Testimone, termine che possiamo benissimo affiancare alla cultura islamica.

Infatti, nell’Islam lo Shahid (Testimone) è colui che compie la Jihad, la Guerra Santa. Questa però è da intendere non come la guerra contro gli infedeli, ma come guerra interiore e quindi un atto di purificazione così come abbiamo inteso per lo sgrossamento della pietra ed i viaggi iniziatici. Nell’atto della guerra, l’uomo diventa infine “Testimone della fede”, appunto Shahid, ovvero interprete della Verità. Lo stesso vale per il termine greco “martire”, il quale significa “testimone”.

Altro concetto da legare allo sgrossamento della pietra grezza è senza dubbio quello della Tolleranza, termine che la Massoneria porta come uno dei propri vessilli e che purtroppo viene spesso confuso con la definizione profana di un atteggiamento di indulgenza e sopportazione verso i comportamenti altrui. Ebbene, ricercando la derivazione etimologica, si può rilevare l’affinazione del termine con il latino tollere “levare” che ci induce dunque a riportarlo proprio al concetto di togliere/levare le parti grezze della pietra al fine di renderla squadrata.

Print Friendly, PDF & Email
close

Newsletter

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici nella tua casella di posta, ogni mese.

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *