A gentile concessione dal Blog “Tradizione Esoterica”

Ho notato che ultimamente v’è stato un proliferare cospicuo di articoli a sfondo astrologico atti a opinare, dissertare o orientare il lettore intorno alla famigerata Congiunzione di Giove con Saturno.

Più che legittimo e vantaggioso nell’alveo della ricerca.

Si sono esternate le teorie più estreme e variegate, dalla catarsi dell’umanità alla sua definitiva estinzione. Per alcuni l’Apocalisse è principiata.

Vediamo di rassettare le idee.

Addentrandoci nella Tradizione Manoscritta sincerata dalle scoperte astronomiche, appuriamo che una di queste importanti Congiunzioni avvenne il 7 a.C. nella Costellazione dei Pesci, in concomitanza con la Venuta al Mondo del Χριστός, Christós, l’”Unto”, ovverosia il nuovo Re d’Israele.

Lo scopritore dell’evento fu l’astronomo Giovanni Keplero che oltre a svelare le date esatte degli eventi Astronomici rinvenì un antico commentario alla Sacra Scrittura del ‘500 del rabbino Isaac Abarbanel, dove si rammenta in relazione ad una credenza ebraica, che il Messia si sarebbe palesato proprio quando Giove e Saturno avessero congiunto il loro fulgore nel Segno dei Pesci.

Oltre due secoli più tardi il Vescovo e Massone danese Friederich Münter riesce a scovare un commentario ebraico al Libro di Daniele, ove degli eruditi giudei tratteggiano la Congiunzione Giove-Saturno in Pesci quale “Segno del Cielo”, palesante la Venuta del Messia.

La conferma ulteriore dell’evento perviene da un vetusto papiro egizio, preservato a Berlino e pubblicato nel 1902 col titolo di Tavola Planetaria, ove sono elencati le effemeridi dal 17 a.C. al 10 d.C. Nel 1925, venne rinvenuto il Calendario Stellare di Sippar, tavoletta vergata in scrittura cuneiforme, proveniente dalla stessa Sippar, località sede di una rinomata scuola di Astrologia Babilonese. Nella tavoletta sono riportate le date inerenti alla triplice congiunzione di Giove-Saturno nel 7 a.C., ossia: 29 Maggio – 1 Ottobre – 5 Dicembre.

Per l’Analisi Astrologica.

La Congiunzione avvenuta il 7 a.C., come ribadito, fu calcolata dallo stesso Astronomo e Astrologo Giovanni Keplero che osservò argutamente che non solo si manifestò in forma triplice, ma prossima al Punto Vernale, ossia a 0° Gradi del Segno dell’Ariete.

Dai suoi studi arguì che suddette Congiunzioni, le quali avvengono ogni 794 anni, e che a sua detta segnano delle Mutazioni Epocali, vennero denominate Conjunctio Maxima, ossia Congiuntura Massima.

Nel caso odierno non ci troviamo in prossimità del Punto Vernale, bensì nel Segno dell’Acquario, ne consegue che gli effetti saranno si di mutazione, ma in maniera delimitata e circoscritta ad alcuni eventi specifici.

Rimanendo nell’ambito prevalentemente astrologico e disciplinare, l’Aspetto Planetario in questione non è un baluardo di carattere Spirituale oppure una Grazia Celeste che metamorfizza l’essere umano facendolo assurgere ad un livello eccelso. È piuttosto una prova a cui l’umanità sarà sottoposta per convalidare la sua avvenuta maturazione. Quantomeno la sua avvenuta crescita.

Sancisce anche un avanzamento, una variazione di stato nella sfera della Coscienza. Ed è un cimento affatto agevole.

Cercherò di essere ancora più nitido.

Nell’Astrologia Classica, ossia quella Genetliaca, la quale studia gli Influssi Astrali agenti sull’indole e l’animo umano, l’Aspetto di Giove in Congiunzione a Saturno è compendiato secondo il Sementovsky-Kurilo, uno dei primissimi testi astrologici, in questi termini:

“Onestà e rettitudine. Serietà e profondità di pensieri. Questi individui si mostrano invariabilmente rispettosi verso la tradizione e i valori imperituri della civiltà umana anzi, a volte, in discorsi e scritti, si assumono la parte di appassionati difensori sia dell’una che degli altri. Studi filosofici. Nonostante le migliori doti dello spirito e il lavoro spesso intenso che svolgono, la situazione sociale e materiale di questi individui è ben lungi dal corrispondere sempre all’intrinseco valore della loro personalità. Amore della natura e tendenza alla solitudine, e nel medesimo tempo una concezione di vita fondata sull’idea della glorificazione della sofferenza.”

Aggiungerei alla calzante disamina testé citata anche una piccola nota di carattere personale:

A volte un senso di insicurezza li pervade tanto da generare una carente stima personale, senso d’inferiorità, insoddisfazione. Il carattere risulta essere schivo, tendente alla misantropia. Nonostante l’impegno indefesso alcuni di loro patiscono stenti economici ed incertezze nell’ambito lavorativo.

Entrambe le descrizioni non confliggono, bensì trovano integrazione e si contemperano.

Questo significa in sinossi che, quello che vale per l’Astrologia Genetliaca è, in grado superiore, per l’Astrologia Mondiale. Con i debiti accorgimenti.

Cercherò di essere ancora più intellegibile.

Se parliamo di Giove e Saturno una prima larga Congiunzione s’è verificata in Capricorno a partire dal 14 Febbraio 2020, difatti s’è stagliato un proscenio caratterizzato da cinico arrivismo. Gli opulenti del mondo sempre più prosperi ed in numero accresciuto, mentre i nullatenenti o quelli affetti da micragna, in moltitudini, su flottiglie o solinghi e sparuti nei sobborghi delle metropoli, obliati e assediati da tetro pauperismo. Le borse mondiali brindavano ai nuovi livelli testati. Anche se in largo Aspetto l’influsso comunque irradiava il suo inequivocabile stigma.

Ma il cimento a cui sarà sottoposta l’umana schiatta consisterà in un impegno indefesso onde comprendere la scaturigine delle pulsioni egoistiche e le limitazioni che queste comportano. Nell’essere scienti delle proprie pulsioni egotiche ed individualiste, quali comportamenti lesivi per il nostro prossimo e di conseguenza per l’umanità tutta.

Catartico è sceverare tali imperiosi impulsi dal vissuto ordinario e consegnarli all’oblio, stagliandosi verso i primordi quando imperava la Purità di Cuore.

L’Aspetto Planetario trattato inclina verso la riflessione di carattere filosofico e sul trascendere l’ordinarietà del mondo. Verso i pensamenti che tendono a rendere maturo e saggio un uomo. Non avulsi comunque da patemi e tribolazioni che accompagnano questo processo.

Questo sviluppo nel Segno dell’Acquario instillerà il germe della lungimiranza verso “Nuovi Cieli e Nuove Terre”, con la complicità dei Viaggi Spaziali e l’utilizzo delle Monete Digitali quali strumenti per l’abbattimento del pauperismo e delle disuguaglianze sociali.

Giove Congiunto a Saturno decreterà l’abbrivio della Quinta Rivoluzione Industriale, con l’avvento dei Viaggi Interplanetari, la Colonizzazione Planetaria del Sistema Solare, l’utilizzo diffuso ed accettato delle Cripto Valute quali sistemi di pagamento alternativo e strumenti di lotta alle sacche di povertà. Sancirà anche la validità di epocali Scoperte Scientifiche di fondamentale importanza nei campi della Medicina, dell’Informatica legata all’ambito Sociale e, tramite la Fisica Quantistica, vi sarà una nuova comprensione dei Meccanismi Cosmici che sottendono all’Origine dell’Universo ed al Senso della Vita. Saranno rilevati nello Spazio anche segnali radio di Vita Extraterrestre.

Tutto questo sarà sancito ed enfatizzato in maniera palese e rimarchevole dall’ingresso di Plutone in Acquario che avverrà il 21 Gennaio 2024 e proseguirà sino al 19 Gennaio 2044.

Penso che, opinione personale, ricalcando le previsioni precedentemente pubblicate con l’articolo Eris, Plutone e la Pandemia, non ci sarà per il 2021 la soluzione miracolistica della panacea di tutti i mali ossia, di un vaccino testato in tempi eccezionali e che vada bene per tutti. Piuttosto di accadimenti tragici, ed in alcuni casi ferali, che sfuggono alle ottimistiche previsioni di medici e virologi. Questo perché permarrà, sino a fine 2025, la Quadratura di Plutone su Eris.

Ci sono, purtroppo, degli stimati e preparati colleghi che pensano che il 2021 sia, grazie all’Aspetto di Congiunzione e all’uso massiccio della vaccinazione, l’anno del riscatto sotto il profilo socioeconomico. Non credo a questi precipitosi auspici.

Credo pertanto che si dovrà convivere con il virus, contemplandolo quale nuova minaccia nel panorama delle malattie infettive o virali. Come lo era tempo addietro lo spettro delle malattie polmonari le quali lasciavano poco spazio ad ogni speranza. Piuttosto, penso che si troverà una cura efficace che circoscriverà la Pandemia e ridimensionerà i momenti di panico che hanno caratterizzato questo oscuro periodo storico.

La Metamorfosi è comunque rappresentata dall’ultimo avamposto del Sistema Solare, il Pianeta Sedna.

Non bisogna dimenticare che l’Aspetto di Plutone in Capricorno in Quadratura ad Eris in Ariete stimolerà anche le correnti magmatiche nel sottosuolo, favorendo poderose attività sismiche. Da qui alla fine del 2025 si potrebbero registrare violente attività telluriche.

Con la presenza concomitante di Nettuno in Pesci, alla paventata attività tellurica, v’è una probabilità che lembi, porzioni od appezzamenti di terra possano repentinamente subire delle sommersioni ed altre, obliate, riemergere dalle latebre della storia.

Possa il Nume del Pelago fugare l’arcano e Chronos additarci le vie del Cielo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.